Cresce esclusivamente a Bronte, nel Catanese, su terreni lavici, ricchi di sali minerali, e per il colore verde brillante uniforme e la spiccata aromaticità resinosa non è equiparabile a nessun altro pistacchio mediterraneo. Non si concima, non si tratta né si irriga e produce ad anni alterni. I terreni accidentati non permettono l’utilizzo di macchine per la raccolta, che si svolge manualmente.
 pistacchio di Bronte non riesce a reggere la concorrenza con i frutti meno saporiti, ma decisamente meno costosi, provenienti dall’Iran, dalla Turchia e dall’America. Così le principali industrie dolciarie e i grandi salumifici italiani – che prima acquistavano i pistacchi in Sicilia – ora si rivolgono altrove.
Il pistacchio di Bronte viene raccolto nel mese di settembre, il prodotto sgusciato si può trovare tutto l’anno.

 
         
PISTACCHIO BRONTE
   
  Produttori: Pietro Bonaccorso - Bronte, Antonino Caudullo - Bronte, Piergrazia Licandro - San Pietro Clarenza, Biagio Schilirò - Bronte